Corset training in pratica

Veniamo al punto cruciale: come funziona, e come procedere.

Prima di tutto, bisogna procurarsi un corsetto adatto (su come e quale scegliere, ne scrivo una pagina apposta).

Se non ne avete mai indossato uno, secondo me è buona cosa prendere confidenza con “l’attrezzo”, anche per capire se possa essere una cosa fattibile o no. Quindi va benissimo un corsetto qualsiasi, di quelli che si trovano in giro per il web a poco prezzo (intorno ai 20€, per esempio), magari sfizioso, cosicchè se vi doveste accorgere che non ne volete sapere di rimanere senza fiato e impacciate nei movimenti per diverse ore al giorno, lo potrete comunque usare come accessorio “hot”. L’importante è che sia di quelli con le stecche, l’apertura frontale con i gancetti di acciaio, e l’allacciatura dietro.

Se vi arriva già nastrato, noterete che i lacci sono chiusi sia sopra che sotto (non come le stringhe delle scarpe a cui bisogna fare il fiocco alle estremità, per intenderci) e gli occhielli centrali saltano un incrocio. Questo perchè il corsetto va stretto e allacciato in centro, (o per meglio dire, all’altezza della vita) e non alla fine o all’inizio.

red_velvet_couture_corset_lacing

Se invece vi arriva da nastrare, o se il nastro è corto, o se non vi piace, e lo volete cambiare, potete seguire questo schema:

laces2

Quando l’avrete indossato ed allacciato, iniziate a prendere confidenza, senza esagerare. Allacciatelo stretto, ma senza che dobbiate trattenere così tanto il respiro da sentirvi svenire (sì, può capitare!). All’inizio va bene indossarlo anche solo mezz’ora, un’ora, e poi pian piano si aumenta (sempre senza strafare) fino ad arrivare poi ad indossarne uno “serio” e tenerlo tra le 8 e le 12 ore, 5 o 6 giorni alla settimana. So che ci sono donne che lo tengono 24 ore al giorno, 7 giorni su 7, anche per dormire… Io lo sconsiglio, secondo me non è sano, anche perché il corpo (specialmente i muscoli della schiena e dell’addome) si abitua troppo ad avere un sostegno esterno e si indebolisce.

Io sono all’inizio, perciò non posso dire nulla circa le tempistiche e i risultati ottenibili dalla mia esperienza, però potrebbe essere visibile una riduzione del girovita e una modifica della forma del corpo già dopo un paio di mesi, mentre si indossa il corsetto, mentre dopo 6-8 mesi la riduzione dovrebbe potersi vedere anche senza averlo addosso.

 

Corset Training – Italiano

Cos’è il “Corset Training”?

Il Corsetto – Come sceglierlo

Rodaggio del Corsetto (Seasoning)

Metodi per il Waist Training

Le forme dei Corsetti

Come Kim Kardashian?

Aggiornamento-Si ricomincia!

Aggiornamento Yeah!

Corset training e allenamento

7 thoughts on “Corset training in pratica

  1. Pingback: Corset Training | Kinky and Fashion

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...